Il Castelmagno

Il Castelmagno è un formaggio dalle origini antichissime, che ha attraversato la storia del Piemonte dall’anno mille fino ai giorni nostri. È un formaggio nobile ed umile allo stesso tempo: nobile perché amato dai regnanti di tutta Europa che lo esigevano nelle loro corti e nei loro banchetti regali, umile perché nato dall’esigenza di conservare a lungo il latte munto quotidianamente nelle piccole comunità montane della Valle Grana. Il primo documento scritto che testimonia la sua esistenza è una sentenza arbitrale del 1277 che impone il pagamento in forme di Castelmagno al marchese di Saluzzo. Nel 1996 l’Europa riconosce a questo grande protagonista della cultura casearia la Denominazione di Origine Protetta.

Per noi di Tino Paiolo il Castelmagno DOP è il protagonista della nostra storia. Come i nostri antenati, in quella stessa Valle Grana oggi alleviamo le nostre mucche di razza Bruna Alpina e produciamo i nostri formaggi, mantenendo intatto ogni passaggio, ogni dettaglio, ogni segreto. Il Castelmagno DOP viene prodotto in due versioni, “Prodotto della Montagna” e “di Alpeggio”. Per la prima è necessario che la produzione e l’affinatura avvengano in aree classificate come montane, per la seconda in aree ad una quota superiore ai 1.000 metri. Entrambe regalano emozioni gustative uniche ed incredibili: a seconda della stagionatura il Castelmagno DOP assume caratteristiche cangianti, da più friabile a più compatto, da più delicato a più intenso.

Castelmagno DOP Prodotto della Montagna

Castelmagno DOP di Alpeggio

Fattorie di Montagna - Borgata Marobert, 3 - 12020 - Monterosso Grana (CN)