I FORMAGGI DOP

Castelmagno DOP di Alpeggio

Una personalità fuori dal comune, una struttura in evoluzione amata dai palati che prediligono sapori tenaci.

Il Castelmagno DOP nella versione di alpeggio è una raffinatezza d’élite, poiché è prodotto esclusivamente con latte vaccino estivo. Solo in questa stagione infatti l’alimentazione delle vacche comprende varietà di erbe e fiori di alpeggi situati oltre 1000 metri di altitudine, che regalano a questo prodotto un gusto raro, di grande potenza. Tino Paiolo è uno dei pochi produttori di questo formaggio a poter garantire la filiera completa e controllata, creando in questo modo un vero e proprio piccolo capolavoro gastronomico, riconosciuto a livello internazionale.

Scopri le caratteristiche del Castelmagno DOP di Alpeggio

AFFINATURA

Almeno 60 giorni

INGREDIENTI

Latte crudo, sale, caglio.

PASTA

Friabile e granulosa, di colore bianco avorio. Con il progredire della stagionatura assume una struttura più compatta di color giallo paglierino-ocra, con eventuali venature blu verdastre.

GUSTO

Aroma intenso, sapido, con note di latte cotto, frutta secca, fieno, fungo e sottobosco, sentori animali.

CROSTA

Non edibile. Ai minimi di stagionatura liscia e regolare, di colore giallo-rossastro. Col progredire della stagionatura assume un colore più scuro, diventando più spessa e rugosa.

Consigli di utilizzo

Accompagnamento

È consigliato un vino rosso strutturato e corposo, come il Barolo, il Barbaresco o il Nebbiolo. Interessante l’abbinamento con un bicchiere di passito o una birra Trappista, con note floreali e maltate.

Abbinamenti gastronomici

Ottimo da gustare in purezza o con una fetta di pane casereccio, si sposa volentieri con miele o marmellate ai frutti di bosco. È particolarmente indicato in cucina come condimento per gnocchi di patate o risotti, ma anche per arricchire torte salate, polenta e fondute.

Consigli di utilizzo

Accompagnamento

È consigliato un vino rosso strutturato e corposo, come il Barolo, il Barbaresco o il Nebbiolo. Interessante l’abbinamento con un bicchiere di passito o una birra Trappista, con note floreali e maltate.

Abbinamenti gastronomici

Ottimo da gustare in purezza o con una fetta di pane casereccio, si sposa volentieri con miele o marmellate ai frutti di bosco. È particolarmente indicato in cucina come condimento per gnocchi di patate o risotti, ma anche per arricchire torte salate, polenta e fondute.

Conservazione

Servire sempre a temperatura ambiente, ma conservare al fresco (4°)

Conservazione

Servire sempre a temperatura ambiente, ma conservare al fresco (4°)

Fattorie di Montagna - Borgata Marobert, 3 - 12020 - Monterosso Grana (CN)